Immagine

serata transizione

Annunci
Immagine

vignetta

Immagine

la natura ai piedi del Monte Grappa

Immagine

ex polveriera Montello

Immagine

serata no SPV da Lovat

Immagine

Genuino Clandestino TV – novembre

COMUNICATO STAMPA

Quali saranno le conseguenze sul territorio dal punto di vista idrogeologico della Superstrada Pedemontana Veneta? Quali aggiornamenti dai punti di vista politico, economico e legale inerenti alla prosecuzione dei cantieri? Queste ed altre questioni porranno, venerdì 9 novembre alle ore 18, il Comitato No Pedemontana di Treviso, l’O. A. WWF Terre del Piave TV-BL e il Circolo Legambiente Piavenire, in un incontro pubblico organizzato presso il Centro Biblioteche Lovat di via I. Newton 32 a Villorba (TV).

Relatore principale il geologo dott. Umberto Tundo, moderatore il presidente del WWF Terre del Piave TV-BL, Loris Donazzon. Sono previsti interventi di: Osvaldo Piccolotto ed Andrea Berta, rispettivamente tecnico ed attivista del Comitato No SPV, e Fausto Pozzobon, portavoce del Circolo Legambiente Piavenire di Maserada.

Questo incontro si aggiunge ad una serie di appuntamenti informativi che la rete regionale di associazioni ambientaliste e comitati contro le grandi opere sta organizzando da mesi in tutta la regione. Oltre alla denuncia degli scempi ambientali, i cui effetti sono purtroppo balzati in questi giorni agli onori della cronaca, si propongono la revisione e il reindirizzamento di un modello di sviluppo che sta portando alla devastazione di quei luoghi e paesaggi la cui integrità, sempre più compromessa, è stata foriera di molte fortune per il popolo veneto. Una recente gestione scellerata dei beni comuni che sta cancellando non solo l’identità di una regione dalla tradizione millenaria, ma anche le prospettive di uno stile di vita sostenibile per le future generazioni.